paini.

All posts in News

I.N. & O.U.T.

Una bella intervista a Michele Quaini che parla di musica, chitarre e altre cosette… .

Acoustics at LAC

Tomorrow I’ll be presenting a short lesson/presentation about the acoustics of small rooms (rec. studios, classrooms, etc.) and the importance of the design in the process. here the program: Programm FT 2017 The conference was organized by the Acoustics Society of Switzerland

Pascal + Miles/Darryl

  La puntata di ieri con Matteo Caccia che legge un mio raccontino su un episodio che mi è capitato al Musikmesse.   Qui il testo su Medium.

Grazie a Matteo, Giulia Laura, Tiziano e tutti a Radio2 / Pascal

Strumenti Musicali

  Su Strumenti Musicali di Marzo 2016 trovate un’intervista fattami da Andrea Libretti. Clicca sull’immagine qui sotto per leggere l’intervista:

MILANO DA MARE

Presto il mare anche a milano! . . Il progetto è di Carlo Gandoldi, il coordinamento di Andrea Capaldi. Io seguirò la parte acustica. . more news soon! . clicca qui per maggiori informazioni.

THINKING VARESE

Presentazione del Palazzo Italia presso la Villa Panza di Varese. Organizzazione: Ordine degli Architetti di Varese

Interventi: Dario Paini Michele Molè / Studio Nemesi

Si alza il vento

la nascita di “si alza il vento” in the Kaneepa Studio –

pad.it /// book + film

Ieri sera, presso la sala conference del Padiglione Italia, ha avuto luogo la presentazione del libro e del docu-film del Padiglione Italia, progettato dallo studio Nemesi. Il libro è stato curato da Luca Molinari con fotografie di Luigi Filetici, per Skira.

ALP(A)INI

Pubblico il manifesto del raduno degli Alpini svoltosi un paio di settimane fa a L’Aquila. Quello sulla destra è il mio babbo (Luigi detto Louìs) quando era un giuvinot!  

(qui sotto con mia mamma Teresa detta Gilda e mia sorella Elena)

 

Gæst Professor / DTU

Back from Copenhagen where I could give a short class in “Small Room Acoustics”. My special thanks to Cheol-Ho Jeong, Associate Professor at DTU, and Anders Christian Gade, from Gade & Mortensen, for their kind invitation and support.

Mulini ad acqua

Siccome ognuno porta acqua al suo mulino (i proverbi a volte predicano un sano egoismo), volevo soltanto dire che il nuovo album di Lorenzo Cherubini aka Jovanotti è stato concepito, registrato e mixato, masterizzato in alcuni studi, tra cui: – Karakorum International Studio, Cortona (presto on line) – Pinaxa Rec. Studio, Milano – Kaneepa Rec. Studio, Milano

Un Ragazzo d’Oro / Pupi Avati

Esce al cinema “Un Ragazzo d’Oro” di Pupi Avati con Sharon Stone e colonna sonora di Raphael Gualazzi official registrata agli Isola Studios

Radio DOC / works in progress

Oggi, a 90 anni dalla prima radio in Italia, radio DOC inaugura la nuova sede, in Via Torrente Forno, a Capo d’Orlando. Tutto voluto da Mauro Giuffrè. Due regie (A e B) e due sale (rec. room A e speaker B). Tutto cablato con tutto, grazie a Walter Agnesani e Stefano Grasso. Tutto realizzato con Giuseppe Pizzino, Claudio Nordio e i ragazzi di Capo: qualità di realizzazione altissima, tutto bello. Tutto con supporto di Giuseppe Sardo.

Appena posso torno, faccio il collaudo e nuove foto per la pagina official. Per ora ci sono queste:

Franco Battiato / interview

Franco Battiato, intervistato all’interno dello studio di Pinaxa:

RITRATTI SKY ARTE – FRANCO BATTIATO – Arena di Verona from COLTO on Vimeo.

Radio2 – MU

Computer Music Studio

su Computer Music Studio di questo mese

Cadore 33

“Cadore 33” is the title of the new Sergio Dalma’s album, recorded at the Studio 33 by Claudio Guidetti (producer, songwriter, guitar player).

[facebook_ilike]

#fuorisalone #viaventura #3

In questi giorni ho avuto il piacere e l’onore di essere ospitato, per il FUORISALONE 2013, presso la location di N.O.E., in Via Ventura 3 con i diffusori acustici “SoundBox”, disegnati da me e realizzati dalla D&A di Claudio Nordio. Grazie a Renato Ruatti (Noah GuitArs), Maria Ruatti, Silvia Cesaroni, SIlvia Cassetta, Saturnino e tutto lo staff!

Gary Marlowe / press.de

The only non-german word is my name, if you cannot find it in 2 hours, call me for a little help (from your friend). link to the studio:

http://www.paini.eu/portfolio/ultra-violet/

nosotros

a new acoustic panel: the making of

Previously designed for the Louis Lortie’s piano room, it will be available soon for everyone interested…

(photo by Claudio Nordio)

Eros

Oggi è un giorno davvero speciale: esce in tutto il mondo il primo singolo del nuovo lavoro di Eros. Il disco è stato registrato nei nuovi studi di Eros a Milano, che ho avuto l’onore di progettare dal punto di vista acustico e architettonico. Tante le persone coinvolte e tutte di livello massimo [Marco Ramazzotti, Franco Lionetti, Mariapia, Domenico Oliva, Alberto Ferraris, Stefano Grasso, Giuseppe Salvatore, Mattia Sampaolo, Claudio Strano (ma vero), Giuseppe Zen, Dario Sangalli, etc.] E’ uno di quei lavori che ti rimangono addosso per sempre, perchè c’hai pensato per mesi interi (alla ricerca delle soluzioni e delle varianti e poi durante il cantiere, una vera scuola sempre) e perchè continui a pensarci adesso che tutto è finito e funzionante e sai che c’è qualcuno che utilizza quegli spazi per fare canzoni mai sentite prima. Ho avuto la possibilità di partecipare ad alcune session di registrazioni (con Luca Chiaravalli e Gabriele Gigli) nella fase di produzione del disco e ho visto una professionalità e una cura per la qualità che raramente si incontrano di questi tempi, dove tutto sembra sempre abbozzato e poi abbandonato.

Caro Eros, grazie per la fiducia.

Tuo, Don Dario

Via Dalma II

L’album di Sergio Dalma “Via Dalma II” , ha ricevuto la nomination ai U.S. Latin Grammy Awards 2012 nella categoria “Best Traditional Pop Vocal Album”. L’album è stato registrato nello Studio 33 da Claudio Guidetti

TG2 – Intervista a Ivan Segreto

see also: http://www.paini.eu/ivan-segreto/

30 Aprile

Oggi mia mamma Teresa Caterina Cervini in Paini, in arte Gilda, compie gli anni!! Buon compleannooooooooo!!!!!

Dario, Madda, Adele, Giorgio

da sx: Mamma/Nonna Gilda in braccio alla Zia Giulia, Zio Germano, Zio Giannino, Zia Uccia, Zio Carluccio e Zio Angelo

Premio Fotografia e Parola RICCARDO PRINA

pubblico volentieri questo bando, segnalatomi da una cara amica…

w.i.p.

Nuovi cantieri in corso, nuovi studi che prendono forma. Milano, Pescara, Venezia, Albinia, Genova… Persone (falegnami, impiantisti, elettricisti, muratori, etc.) alcuni dei quali mai visti prima lavorano ad un progetto condiviso…

061039

Oggi è il compleanno di mio papà, il Luìs, che sta rifacendo casa. Avrai una casa bellissima

works in progress

Settimane cruciali le due prossime. Oggi sono partiti i lavori per la costruzione di una regia all’interno di un’aula dello IED di Milano, per le lezioni di Sound Design. Ho pensato ad un progetto “stile Ikea”, in modo tale che il grosso del progetto fosse realizzato in laboratorio e poi, una volta pronto, fosse montato in aula nel giro di una settimana. Così le lezioni sono andate avanti fino a venerdi scorso e riprenderanno subito dopo. Appena si comincia a vedere qualcosa metto le foto. Grazie a Federica “Phade” Colombo per tutto, veramente!

Poi c’è lo studio di Claudio, che pian piano prende forma. Ora ci sono i cartongessi, i tubi dell’aria a penzoloni, i corrugati delle linee elettriche e canale audio ancora vuote, la console nera fiammante e il pavimento finito protetto da una moquette. Il tutto illuminato da una lampada da cantiere. Entro fine mese è tutto finito.

In entrambi i casi la squadra di lavoro è eccezionale. Poi metterò i nomi e i cognomi. Ognuno si merita la sua risonanza.

Bella l’esperienza del cantiere, vedi prender forma delle linee che fino a poco prima erano, molto astratte in fin dei conti, solo nella tua testa (ma in fondo anche nel corpo a ben vedere). Ma prima ancora dov’erano? Non lo so, veramente… in ogni caso questa ricerca a ritroso mi interessa. Più si va indietro e più ci si conosce, e questo non è poco. La bellezza del cantiere sta anche nel farti rendere conto che la materia ha uno spessore, un peso e un odore, da vicino è irregolare (tutte cose per nulla scontate quando si disegna), si adatta ma fino a un certo punto alla tua volontà e trovare questo limite è un’altra bella ricerca. Ti insegna a tener conto di tutte queste cose reali per la prossima volta che disegnerai.

Così alla fine ogni linea avrà la sua pesantezza. E ogni forma realizzata avrà la sua leggerezza.

me myself and I

…non c’è più neanche una cellula di questa persona,

eppure sono io… si saranno passate il testimone…

a new hero

iDea

Dove sta l’idea? È veramente tua l’idea che ti viene in mente? Da dove arriva? Perché arriva a te? Quali sono le condizioni perché questa ti venga a trovare? Credo che la buona idea sia in mezzo a due o più persone che cercano di conoscere, il mondo e quindi se stesse (e viceversa). L’idea è il risultato di un contatto molto umano, e per questo fragile, ma non debole, è qualcosa che non appartiene a nessuno in realtà, non perché non sia tangibile, ma perché l’idea è come un fiocco di neve: se lo tocchi lui scompare sotto i tuoi occhi e ritorna alla terra. “Questo o quel verso fortunato non può insuperbirci, perché è dono del Caso o dello Spirito; solo gli errori sono nostri.” J.L. Borges

E Dio creo’ la Roccia

Quel giuvinot qui sopra è mio papà. Oggi compie 70 anni, ed è ancora forte come una una roccia.

Buon Compleanno Luìs!

cv

Nato a Varese […] Vissuto a Varese […] Scappato da Varese (it’s a town full of losers) […] Tornato a Varese (it’s a town full of lovers) […]

Fog

E’ un po’ come guidare nella nebbia: la direzione e’ giusta, lo dice una striscia bianca, che indica un punto che non si puo’ vedere. Si vede solo il vicino immediato. E non sempre. Accelerare sarebbe un suicidio. Fermarsi anche. Continuare con la giusta velocita’. Si’, ma quale? Ce lo dice la linea bianca, e la sua direzione. La nebbia obbliga a sentire ogni momento, per non perdersi nella nebbia.

dario paini © febbraio 2002

15 aprile 1967

Oggi, 41 anni fa i miei si sposavano. 41 anni non son mica noccioline …il fatto che due persone stiano insieme per così tanto tempo, è quasi anacronistico. Siamo nel periodo dell’usa e getta, con le cose ma anche con le persone (ti uso, ti consumo, ti getto. Senza pietà. Perchè anche la pietà va coltivata, come i pomodori).

Luci In Platea

Parte finale della mia tesi di dottorato. La parte più importante in effetti…

Quando si arriva ai ringraziamenti, vuol dire che lo spettacolo sta per terminare, e le luci finalmente vengono accese anche in platea. Così, dopo aver suonato di fronte ad un muro buio, quasi accecati, si può ritornare a guardare in faccia alle persone che, quante sono, ci hanno accompagnato lungo questa esperienza. Ma nulla, in realtà, è terminato: